Privacy Policy
MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU

Sulla Castelli, sull’incompetenza e sul pericolo che stiamo correndo

Riprendiamo da Facebook questo post di Luigi Marattin, molto istruttivo, soprattutto perché si sofferma su alcuni aspetti e problematiche che noi sosteniamo da diverso tempo.

testo integrale:

Qualche giorno fa a “Porta a Porta” l’on. Padoan stava spiegando un’ovvieta’ (e cioè che se lo spread sale, peggiorano le condizioni di finanziamento delle banche e quindi si alza il costo dei nuovi mutui); talmente ovvietà che uno stesso autorevole esponente del governo – il Ministro Tria – lo ha ammesso in un question time il giorno dopo.

Ma l’avversario di Piercarlo in quel dibattito televisivo – la sempre mitica Laura Castelli, vice-ministro dell’Economia – di fronte a quella ovvietà ha ribattuto con tono deciso e sicuro “QUESTO LO DICE LEI!”, sventolando un grafico (che per quanto lei sapesse poteva pure essere una ricetta di cucina) a sostegno del fatto che non era vero, e che “il costo dei mutui dipende dalla domanda e dell’offerta!”.

Piercarlo è un gentiluomo, nonostante in questi primi mesi di legislatura io stia disperatamente cercando di non renderlo più tale. Per cui si è limitato a strabuzzare gli occhi, probabilmente chiedendosi quale colpa atavica avesse egli mai commesso nella vita per trovarsi a “discutere” con una del genere di fronte a milioni di persone.

Ma a me questo ora non interessa. Non interessa neanche spiegare alla Castelli (che, lo sapete, mi sta anche diventando simpatica ora) che quando ha detto che “il costo dei mutui dipende da domanda e offerta” non ha contraddetto Padoan, bensì gli ha dato pienamente ragione (l’offerta dei mutui da parte delle banche è determinata dal costo di finanziamento delle banche, quindi dallo spread).

Mi interessa invece analizzare quel “QUESTO LO DICE LEI!” urlato in diretta Tv. Dietro quella frase c’è l’intera strategia di chiunque – qualche anno fa e non sono sicuro dove – abbia deciso di far vivere all’Italia questo pericoloso esperimento.

“QUESTO LO DICE LEI!” significa azzerare ogni conoscenza pregressa, ogni esperienza empirica, ogni metodo scientifico, ogni dibattito. Tutto viene relativizzato: un dato economico (accaduto e certificato) viene derubricato a status di “opinione personale”, meglio ancora se “opinione di parte”. O peggio: qualche giorno fa uno mi ha detto che un dato economico presente nei documenti di finanza pubblica non era vero perché “non si può certo credere a uno del Pd”.

La relativizzazione totale dei fatti non arricchisce il dibattito pubblico, come sembrano pensare i sostenitori in buona fede (e ce ne sono tanti) del M5S: lo distrugge completamente. Facendo scomparire la distinzione cruciale tra fatti e opinioni, mettendo sullo stesso piano bugie e verità, facendo credere che il fatto che la parola di una persona incompetente valga come quella di un esperto è una conquista democratica, si confonde il dibattito pubblico, lo si fa regredire ad una sorta di giungla dove prevale chi ha la più forte macchina propagandistica. Smentire i fatti – o, che è la stessa cosa, relegando il fact checking a un momento successivo – induce nel cittadino elettore la convinzione che tutto quello che sente in giro e’ falso, e che quindi vale la pena affidarsi solo al più forte.

In ultima analisi, si indebolisce forse in maniera decisiva la vita democratica di un paese.

Da qualche giorno il web di diverte a prendere in giro Laura Castelli (che certamente è strumento inconsapevole di quanto sta accadendo, ed è uno dei motivi per cui comincia a starmi simpatica). Io invece non rido affatto. E, per l’ennesima volta, mi limito a pregare tutti di fare molta, ma molta attenzione.

Se hai trovato interessante questo articolo, clicca su una pubblicità a caso, a te non costerà nulla a noi ci aiuterà a investire in ricerca

0
CONDIVIDI su:

3 risposte a Sulla Castelli, sull’incompetenza e sul pericolo che stiamo correndo

  • Ho trovato molto interessante questo articolo! Un po’ d’ informazione seria, finalmente!! Leggero’ volentieri ogni articolo che pubblicherete!!!

    0
  • Mi fanno rabbrividire questo voler far miscuglio tra bugie e verità io voglio la verità

    0
  • É comei nuovi manager (laureati), pensano di aver scoperto l’acqua calda, e fino a ieri erano tutti deficienti😐

    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chi è Online
Al momento non ci sono utenti online
Membri attivi di recente
ADRIANO AMATO
MASSIMO MINNETTI
Foto del profilo di STAFF
PIERO GIORDANO
BRUNO MAZZARINO
ENRICO RICCIATTI
ARCHIVIO ARTICOLI
GLI ARTICOLI PIÙ GETTONATI