COORD. ADRIANO AMATO

MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU

RIFLESSIONI

LE FINTE SCARAMUCCE DEI COMMEDIANTI AL GOVERNO

Sì, proprio come diceva Pirandello, “giuoco delle parti”, “ma non è una cosa seria”. Questa commedia che va in scena dal 1° Giugno di quest’anno, prima si è trasformata in dramma, da ieri si è trasformata in tragedia.

Il copione è sempre lo stesso, si annuncia una cosa,… Continua a leggere

PD – CONGRESSO : La guerra è iniziata

In casa Pd ormai è guerra dichiarata. La data del congresso non è ancora stata annunciata, c’è solo una dichiarazione dello pseudo segretario che ci dice che il congresso si farà, ma non ci sembra che lui abbia la facoltà di deciderlo, né che lo statuto preveda un congresso anticipato… Continua a leggere

Quando la stampa oltrepassa ogni limite di decenza e democrazia

Ieri pare sia stata scritta una brutta pagina nella storia dell’informazione. I giornalisti, si sa, devono essere sempre all’opposizione, devono essere il pungolo della maggioranza.

Noi però siamo passati dall’infamia alla maggioranza all’opposizione all’opposizione, a togliere a un semplice senatore il diritto non di parlare, ma proprio di esistere e… Continua a leggere

Riflessione sul reddito di cittadinanza

Che il Reddito di Cittadinanza sia erogato tramite una forma di “carta”, con limitazioni sui possibili acquisti non è anomalo. Era così il SIA ed è così in parte per il REI, per cui decidemmo di consentire un prelievo di contanti pari a metà della somma assegnata. Questo per bilanciare… Continua a leggere

ROMA UNA CITTÀ DISASTRATA IN MANO A CIALTRONI

Ieri mentre accompagnavo a casa un mio amico e collega sono rimasto allibito dalla situazione in cui versa il suo quartiere. Premetto che non sto parlando di una bidonville ai limiti della città (che comunque avrebbe diritto a pari servizi dei quartieri alti) ma di un quartiere residenziale elegantino di… Continua a leggere

LA STORIACCIA DELLE APERTURE DOMENICALI

Perché una storia tutto sommato banale come l’apertura dei negozi la domenica apre un dibattito così sentito e divide così tanto?

Forse perché non è banale, è un elemento che denota due modi d’essere, due culture, molto diverse.

C’è dentro tutto, ideologia, religione, malcostume, leggende, cialtronaggine.

Proviamo ad analizzare due… Continua a leggere

Riflettiamo sulla Gestione delle Autostrade

Non c’è giorno in cui oramai non ci tocca dire che la politica sia ridotta a tifo calcistico.

Oggi la partita si gioca fra pro e contro Benetton. Assurdità, fuori da ogni logica, pura ideologia e pura propaganda che poco c’entrano con quello che è successo a Genova. Premettiamo… Continua a leggere

DIALOGO TRA UN RAZZISTA E UN ANTIRAZZISTA

A: Hai sentito Salvini?  dice che non c’è nessuna emergenza razzista. Non conosce vergogna.

B: Ho sentito, ma scusa, quale sarebbe questa emergenza razzista?

A: Come quale sarebbe? Non vedi che escalation di azioni razziste?

B: Io vedo un’escalation di articoli di giornale non di fatti, quelli ci sono sempre… Continua a leggere

NOI TUTTI, PECORE AL SEGUITO DEI POTENTI

Non se ne può più, amici miei, a volte viene veramente la voglia di dirvi, nteregghepiù. D’altronde come voi direte a me.

Lasciatemi per una volta (per oggi) sfogare, senza censure.

Trovo veramente insopportabile che tutti e dico tutti, si lascino trasportare dal torrente il cui percorso è segnato… Continua a leggere

Perché Salvini ha vinto e l’Italia ha perso

Non ho dubbi, con pochi meriti, anzi nessuno, ma hai vinto. Hai soggiogato il paese intero.

Sei riuscito a far parlare delle tue farneticazioni, tutta l’Italia, tutti i giornali, tutte le trasmissioni televisive. Non esistono più altri temi, né in tv né sui social, o si parla di te o… Continua a leggere

Commento sulla situazione attuale del Pd.

Pensavo che il passato fosse passato – invece no, c’è ancora chi (giustamente, siamo un Paese libero e una democrazia) ritiene che il passato sia la soluzione. Condivisibile, per carità. Non per me personalmente però. Non mi ritengo parte dell’élite, né tantomeno ricca, oppure bigotta. Sono una ragazza di 24… Continua a leggere

La squadra di calcio è una fede, il partito no

Premesso che ognuno fa quello che vuole, premesso che non ho dichiarazioni personali da fare.

Mi lasciano perplesso alcune dichiarazioni che leggo da militanti del Pd, del tipo: “il …. è il mio partito” e cose simili.

Sarà perché non sono appassionato di calcio  ma credo che un partito non… Continua a leggere

Vi racconto perché Salvini ha già fallito

Adesso vi racconto una storia. Fino a qualche anno fa abitavo a Roma, in un quartiere che faceva parte di un Municipio guidato da un Presidente di Sel, noto per la sua politica di protezione dei Rom. Il quartiere vicino, storicamente il quartiere rosso di Roma, sotto la sua guida… Continua a leggere

Basta con il politically correct

Sì, lo voglio dire forte ai miei amici, perbenisti, attendisti, comprensivi: non ne posso più delle vostre frasi secondo le quali sarebbe vietato criticare, bisognerebbe aspettare, “lasciamoli fare”, “vediamo cosa sanno fare”.

BASTA!

La politica non è questa. La politica è analisi e critica e l’analisi si fa anche… Continua a leggere

ULTIMI POST

LE FINTE SCARAMUCCE DEI COMMEDIANTI AL GOVERNO

Sì, proprio come diceva Pirandello, “giuoco delle parti”, “ma non è una cosa seria”. Questa commedia che va in scena …
Leggi Tutto
congresso pd

PD – CONGRESSO : La guerra è iniziata

In casa Pd ormai è guerra dichiarata. La data del congresso non è ancora stata annunciata, c’è solo una dichiarazione …
Leggi Tutto

Alla scoperta di Jamal Khashoggi attraverso le sue proprie parole

Chi era Jamal Khashoggi? Nato alla Medina, Arabia Saudita, classe 1958. Rampollo di una famiglia importante, il nonno è stato …
Leggi Tutto

LEOPOLDA 9 – cosa ci si aspetta?

Un appuntamento importante, che si prevede essere più affollato dello scorso anno, qualora fosse fisicamente possibile. Le aspettative sono tante …
Leggi Tutto
NOTIZIE DAL MONDO

Alla scoperta di Jamal Khashoggi attraverso le sue proprie parole

Chi era Jamal Khashoggi? Nato alla Medina, Arabia Saudita, classe 1958. Rampollo di una famiglia importante, il nonno è stato …
Leggi Tutto
/
ARCHIVIO ARTICOLI
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
GLI ARTICOLI PIÙ GETTONATI
  • Come un libro può aver causato il disastro italiano
    Chi sono questi due? Semplicemente due giornalisti che nel 2007 scrissero un libro entrato nella storia: LA CASTA. In teoria Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo non hanno alcuna colpa. In pratica sì, si portano sulle spalle una grande responsabilità, quella di aver dato il LA al degrado del paese. In teoria hanno solo scritto […]
  • LETTERA APERTA A ANDREA ORLANDO
    Carissimo Andrea, lo dico con sincerità, mi hai veramente deluso. Forse il fatto che eri sempre stato in silenzio, forse il fatto che non hai mai fatto nulla in vita tua che potesse provocare un dissenso, per il semplice fatto che non hai proprio fatto nulla, nonostante le innumerevoli cariche che hai avuto, insomma, che […]
  • Troppo facile vincere e poi passare la patata bollente a chi perde
    Le sceneggiate a cui stiamo assistendo in questi giorni sarebbero esilaranti se non fossero deprimenti per la loro meschinità. La pochezza di chi ha vinto raccontando balle agli elettori e adesso non sa che carte pigliare, quella dell’intero establishment dei media che ha pompato iniziative inaudite sia ai tempi del referendum che nell’ultima consultazione, e […]
  • CHI ODIA RENZI ?
      Un viaggio attraverso gli accadimenti degli ultimi due anni per scoprire cosa è cambiato nei sentimenti di alcuni Italiani verso il nostro attuale Premier. ROMA AI GRILLINI: COLPA DI RENZI? Durante le ultime amministrative si è detto più volte dovunque che la causa maggiore della perdita di Roma e Torino da parte del Pd […]