COORD. ADRIANO AMATO

MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU

AH SE IL PD NON FOSSE PD

Sì, così pensavo stamattina leggendo alcuni post di Fabio Martini e Mattia Feltri, se il Pd non fosse di nome e di fatto democratico, avrebbe potuto inserire in statuto una norma come una di quelle che hanno inserito in regolamento i 5S, secondo le quali chiunque dovesse esprimere “comportamenti suscettibili di pregiudicare l’immagine o l’azione politica del M5S e di avvantaggiare i partiti”, può essere espulso”.

(leggetevi tutto il capitolo 11 del REGOLAMENTO)

Ci pensate? Se il Pd avesse avuto ed applicato una norma simile, forse oggi avrebbe vinto le elezioni. No? Si forse avete ragione, Renzi per 5 anni è stato chiamato il “ducetto” da giornali, televisioni e soprattutto opposizione interna. Nello stesso tempo veniva accusato da tutti i suoi, me compreso, di essere troppo indifferente al danno di immagine e politico provocato da diversi suoi dirigenti. Figuriamoci se avesse avuto il polso un pochino più rigido. A lui non è stato consentito nulla, e accusato anche di cose non fatte, ai pentacosi è consentito tutto.

Mi viene in mente Travaglio che tutte le sere, come un rosario, ci propina la stessa tiritera che il Pd dovrebbe governare con i 5S perché la sinistra deve stare con la sinistra. E mi vengono in mente anche quelli che siedono alla nostra sinistra che continuano a pensare che i 5S siano di sinistra.

Io ho sempre pensato e affermato che sono il movimento più a destra che abbiamo in Italia, molto di più di Casapound e Forza Nuova messi assieme. Però comincio anche a pensare che abbiano una qualche ragione anche quegli altri, se per sinistra intendono Stalin.

Cari miei, queste sono solo le loro cose interne, chissà cosa dovremo mai vedere se non sia mai veramente dovessero governare. E mi tocca anche sentire un Boccia della situazione, (pochi minuti fa) secondo il quale il mio partito dovrebbe essere complice di uno dei peggiori momenti della vita di questa repubblica.

Fatelo pure, ma #senzadime.

Se hai trovato interessante questo articolo, clicca su una pubblicità a caso, a te non costerà nulla a noi ci aiuterà a investire in ricerca

5 risposte a AH SE IL PD NON FOSSE PD

  • Idem anche #senzadime.

  • Condivido e sostengo senza riserve! Opposizione o #senzadime

  • SENZA DI ME!

  • Purtroppo Renzi ha dovuto combattere dentro e fuori il suo partito. Non ha potuto portare a termine la rottamazione… ancora oggi hanno sempre da dire non basta che ha rinunciato a tutte le sue cariche . Non si può lavorare con la dovuta serenità quando necessita guardarsi sempre alle spalle. Matteo Renzi è un eroe dei nostri tempi.

  • Buongiorno,

    Io non condivido minimamente questa “tattica”, diciamo la stessa che ha portato al 18%.
    Approfondimenti veri però li lascerò a margine dei successivi post, dopo il periodo festivo.
    Buona Pasqua a tutti

ULTIMI POST

LE FINTE SCARAMUCCE DEI COMMEDIANTI AL GOVERNO

Sì, proprio come diceva Pirandello, “giuoco delle parti”, “ma non è una cosa seria”. Questa commedia che va in scena …
Leggi Tutto
congresso pd

PD – CONGRESSO : La guerra è iniziata

In casa Pd ormai è guerra dichiarata. La data del congresso non è ancora stata annunciata, c’è solo una dichiarazione …
Leggi Tutto

Alla scoperta di Jamal Khashoggi attraverso le sue proprie parole

Chi era Jamal Khashoggi? Nato alla Medina, Arabia Saudita, classe 1958. Rampollo di una famiglia importante, il nonno è stato …
Leggi Tutto

LEOPOLDA 9 – cosa ci si aspetta?

Un appuntamento importante, che si prevede essere più affollato dello scorso anno, qualora fosse fisicamente possibile. Le aspettative sono tante …
Leggi Tutto
NOTIZIE DAL MONDO

Alla scoperta di Jamal Khashoggi attraverso le sue proprie parole

Chi era Jamal Khashoggi? Nato alla Medina, Arabia Saudita, classe 1958. Rampollo di una famiglia importante, il nonno è stato …
Leggi Tutto
/
ARCHIVIO ARTICOLI
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
GLI ARTICOLI PIÙ GETTONATI
  • Come un libro può aver causato il disastro italiano
    Chi sono questi due? Semplicemente due giornalisti che nel 2007 scrissero un libro entrato nella storia: LA CASTA. In teoria Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo non hanno alcuna colpa. In pratica sì, si portano sulle spalle una grande responsabilità, quella di aver dato il LA al degrado del paese. In teoria hanno solo scritto […]
  • LETTERA APERTA A ANDREA ORLANDO
    Carissimo Andrea, lo dico con sincerità, mi hai veramente deluso. Forse il fatto che eri sempre stato in silenzio, forse il fatto che non hai mai fatto nulla in vita tua che potesse provocare un dissenso, per il semplice fatto che non hai proprio fatto nulla, nonostante le innumerevoli cariche che hai avuto, insomma, che […]
  • Troppo facile vincere e poi passare la patata bollente a chi perde
    Le sceneggiate a cui stiamo assistendo in questi giorni sarebbero esilaranti se non fossero deprimenti per la loro meschinità. La pochezza di chi ha vinto raccontando balle agli elettori e adesso non sa che carte pigliare, quella dell’intero establishment dei media che ha pompato iniziative inaudite sia ai tempi del referendum che nell’ultima consultazione, e […]
  • CHI ODIA RENZI ?
      Un viaggio attraverso gli accadimenti degli ultimi due anni per scoprire cosa è cambiato nei sentimenti di alcuni Italiani verso il nostro attuale Premier. ROMA AI GRILLINI: COLPA DI RENZI? Durante le ultime amministrative si è detto più volte dovunque che la causa maggiore della perdita di Roma e Torino da parte del Pd […]