COORD. ADRIANO AMATO

Lettera aperta a Giuseppe Conte

Carissimo Conte,

a scanso di equivoci non mi riferisco al Premier uscente ma a quello entrante.

Ieri ho ascoltato dalla tua bocca la tua offerta  magnanima di essere l’avvocato difensore di tutti i cittadini, quindi anche il mio.

Io voglio crederti e quindi accetto con entusiasmo la tua proposta e passerei direttamente a darti qualche centinaio di incarichi. Ne parleremo con calma e approfonditamente, ora ti do solo qualche accenno.

Vorrei che tu difendessi la mia persona dalle migliaia di diffamazioni ricevute da personaggi qualificatisi grillini, che mi hanno accusato di essere un delinquente in quanto elettore del Pd.

Vorrei che tu mi difendessi in quanto militante del Pd  dai milioni di grillini che hanno definito il mio partito, il partito dei ladri.

Vorrei che mi difendessi dai circa 20.000 grillini che mi hanno minacciato di morte per aver espresso una mia opinione e da altrettanti epiteti xenofobi di quelli che hanno equivocato il mio luogo di nascita con la mia etnia.

Vorrei che mi difendessi contro Il Sacro blog al fine di aver ragione dei milioni di bufale perpetrate che hanno spostato milioni di voti.

Vorrei che mi difendessi contro Marco Travaglio e il suo scartafaccio al fine di aver ragione dei milioni di bufale perpetrate che hanno spostato milioni di voti.

Vorrei che mi difendessi contro Urbano Cairo al fine di aver ragione dei milioni di bufale perpetrate nei loro palinsesti che hanno spostato milioni di voti.

Vorrei che mi difendessi in quanto cittadino Italiano contro Virginia Raggi al fine di aver ragione dell’immagine da terzo mondo resa alla mia capitale.

Professore, non prendermi per visionario, ho riassunto solo alcuni dei reati di cui mi sento vittima, ma posso assicurarti che per ognuno di questi, posso darti indicazioni dell’articolo del relativo codice penale nonché ampia documentazione comprovante il reato.

Confido nella tua serietà che ti obbligherà a tener fede a quanto promesso ieri. Nello stesso tempo nutro seri dubbi che tu possa difendermi da chi è ormai il tuo padrone, anzi il dubbio più atroce è che da domani debba io difendermi anche da te.

Ossequi, Professore.

Se trovi interessante quello che scriviamo, guarda qualche pubblicità, ci aiuterà ad investire in ricerca e a te non costa niente. Grazie

5 risposte a Lettera aperta a Giuseppe Conte

  • Bellissima da conservare per spedire più volte nel tempo a venire quando ce ne sarà bisogno

    • Un grandissimo grazie,ci voleva proprio ,azzeccatissima a tutto quello che si è subito.

    • Condivido…anch’io mi sento offesa per le fakes news dei grillini contro il PD inventate per accaparrarsi i voti dei cittadini arrabbiati e creduloni

  • Considerazioni “vere” come quelle delle tavole di Mosè! Purtroppo non credo in nessuna partecipazione, non vogliamo essere difesi, ma vogliamo autostrade di progetti e di progresso su cui camminare!

  • AMATO MEGLIO DI COSI’ NON POTEVI SCRIVERE, MA DOVRESTI INVIARGLI QUESTA LETTERA APERTA ANCHE SU QUALCHE GIORNALE, SU QUALCHE RETE TELEVISIVA (fosse anche le Jene) TUtti dovrebbero leggerla e NOI SIAMO PRONTI A SOTTOSCRIVERLA E DOVRESTI ANCHE SPEDIRGLIELA A PALAZZO CHIGI….NE VALE DAVVERO LA PENA E CHIEDIGLI ANCHE UNA RISPOSTA SCRITTA APERTA O CHIUSA CHE SIA !!! STO PAGLIACCIO CHE SI PROCLAMA DIFENSORE DEGLI ITALIANI CHE NON GLI HANNO AFFIDATO NESSUN INCARICO: SE 32+17 FA 39 GLI ALTRI DEL 60% NON LO VOGLIONO !!!

ULTIMI TWEET

Segui @politecait su Twitter.

ARCHIVIO ARTICOLI
giugno: 2018
L M M G V S D
« Mag    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930