COORD. ADRIANO AMATO

MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU

LA “PORCATA” DEL DECRETO DIGNITÀ AL CAPOLINEA

Ne avevamo già parlato, in qualche modo l’avevamo previsto, ma questi sono veramente imprevedibili, riescono sempre a superare la tua immaginazione di persona che si aspetta solo il peggio da loro. Scusateci se abbiamo usato un aggettivo che una classe politica ha inventato nella scorsa legislatura per commentare qualsiasi provvedimento di cui non sapevano cosa dire, ma questa faccenda è veramente una porcata.

Avevamo parlato del primo atto concreto di questo governo, ovvero il famoso Decreto Dignità, di cui tra l’altro abbiamo pubblicato la bozza, qui.

Ebbene, quel primo atto di governo è svanito spettacolarmente, sotto tutti gli impedimenti possibili: la fattibilità, la costituzionalità, la copertura finanziaria. Dilettanti allo sbaraglio, ma non solo.

Il Ministro che è stato per 5 anni vicepresidente della Camera ci dice che non era a conoscenza di tutti questi laccioli. Incommentabile !

E d’altra parte guardate cosa è successo, i presidenti hanno dovuto dare 15 giorni di ferie al Parlamento perché non sanno cosa fargli fare visto che il governo non ha ancora fatto un bel nulla.

Inutile tornare a parlare del Decreto Dignità, che è una cosa ignobile e pericolosa per tutta l’economia Italiana. Oscar Giannino stamattina diceva : questi si sono presentati come cambiamento, rivoluzione, ma sono solo rottami di vecchie ideologie. Non potevo dirla meglio e non si può spiegare meglio l’essenza di questo decreto.

C’è un finale spettacolare però che va ricordato. Le 4 major del settore Gig Economy, si sono accordate e hanno deciso di autoregolamentarsi obbligando ad inserire l’assicurazione su ogni dipendente.

Il comico è che il Ministro e tutto il suo Clan, sbandiera questo come un’eccezionale conquista del Ministro del sottosviluppo (Ops) . In realtà sono le aziende che sono venute in suo soccorso per chiudere la storia. Peccato che non abbiano fatto alcuna fatica, visto che applicavano già da sempre l’assicurazione a tutti i loro addetti e diciamolo,  un’azienda che non lo facesse sarebbe semplicemente folle.

Ma sì andiamo avanti con le bufale, i raggiri, fin dove si potrà arrivare?

Chi vivrà vedrà.

Se trovi interessante quello che scriviamo, guarda qualche pubblicità, ci aiuterà ad investire in ricerca e a te non costa niente. Grazie