COORD. ADRIANO AMATO

PREMIO NOBEL PER LE GAFFE?

polettiNon scherzo, non credo che le parole di Papa Francesco vengano passate allo scanner come quelle del Ministro Poletti. Il fatto è che lui lo sa bene, quindi farebbe bene a tacere. Invece a volte appare come un elefante in una cristalleria, come possiamo definirlo? quanto meno inopportuno?
Basti vedere la sua uscita sul referendum sul Jobs Act di qualche giorno fa, ha detto una cosa vera, ma nel momento sbagliato.
Fatta questa premessa, così come ha detto una verità qualche giorno fa, non prendiamoci in giro, ha detto il vero anche ieri. L’ha detta male forse, ma è una realtà.
È che ormai siamo abituati ad avere un capro espiatorio e dobbiamo crearcelo sempre e comunque, ma è anche che ormai crediamo a tutte le balle che commentatori ignoranti ci dicono in televisione. Però poi ci sono i numeri che parlano, e i numeri ci dicono che tra quei 100.000 giovani emigrati, la maggior parte sono andati a lavorare nei bar, nei ristoranti, non a fare gli scienziati. Preso atto di questo dovremmo chiederci perché in quei posti in Italia lavorano solo stranieri.
Poi che ha detto? che è giusto che i giovani girino il mondo che facciano esperienze, è una sua opinione, ma non vedo come possa non essere condivisibile.
Quello che poteva risparmiarsi è la frase che ci dice che certi giovani sarebbe meglio perderli che trovarli.
Detto fra noi, ma rimanga fra noi, mentre lo leggevo ho pensato: certo che se Di Maio e Di Battista fossero andati a fare i lavapiatti a Liverpool, il nostro avrebbe avuto tutto da guadagnarci.

Se trovi interessante quello che scriviamo, guarda qualche pubblicità, ci aiuterà ad investire in ricerca e a te non costa niente. Grazie

ULTIMI TWEET

Segui @politecait su Twitter.

ARCHIVIO ARTICOLI
maggio: 2018
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031