COORD. ADRIANO AMATO

MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU

L’ITALIA CHE VORREI, IL GOVERNO CHE VORREI

  1. Penso che la globalizzazione sia un bene per il pianeta, soprattutto per i paesi in via di sviluppo, e penso sia un’opportunità anche per noi a patto che si scelga di cavalcare la rivoluzione digitale in atto, perché l’alternativa sarebbe subirla e diventare sempre più marginali. Rimanere “analogici” in un… Continua a leggere

SIRIA: COLPO DI SCENA A IDLIB

Putin ha fermato il treno della guerra. Il suo secco “No” al cessate il fuoco richiesto dalla Turchia solo 10 giorni prima – nel vertice di Teheran – è diventato un “Sì”, dieci giorni dopo, al vertice di Sochi del 17 settembre tra lui ed Erdogan.
Sembrava ormai impossibile. La… Continua a leggere

ROMA UNA CITTÀ DISASTRATA IN MANO A CIALTRONI

Ieri mentre accompagnavo a casa un mio amico e collega sono rimasto allibito dalla situazione in cui versa il suo quartiere. Premetto che non sto parlando di una bidonville ai limiti della città (che comunque avrebbe diritto a pari servizi dei quartieri alti) ma di un quartiere residenziale elegantino di… Continua a leggere

LA STORIACCIA DELLE APERTURE DOMENICALI

Perché una storia tutto sommato banale come l’apertura dei negozi la domenica apre un dibattito così sentito e divide così tanto?

Forse perché non è banale, è un elemento che denota due modi d’essere, due culture, molto diverse.

C’è dentro tutto, ideologia, religione, malcostume, leggende, cialtronaggine.

Proviamo ad analizzare due… Continua a leggere

LO STATO DI DIRITTO ESISTE ANCORA ?

Ponte Morandi

Cos’è successo veramente al Ponte Morandi? È crollato. Questa è l’unica cosa che sappiamo, il resto sono solo illazioni.

Partiamo da zero, cosa occorre per capire cosa sia veramente successo? Prima di tutto bisogna sapere perché ha ceduto. Semplice? Nemmeno per sogno.

Ci vorranno mesi se non anni in cui… Continua a leggere

11 settembre 2001 – 2018: UN BILANCIO

L’attacco agli Stati Uniti d’America dell’11 settembre 2001 ha avuto un indubitabile successo.

Ha avuto successo perché ha attirato verso il terrorismo jihadista un gran numero di giovani, provenienti principalmente dal mondo islamico ma non solo. La chiamata al martirio del fu-Califfato di Abu Bakr Al-Baghdadi ha avuto un riscontro… Continua a leggere

Notizie dal mondo – Cap. 8

 

 

SIRIA:

C’è stato il vertice Turchia-Russia-Iran per discutere dell’attacco a Idlib. La Turchia – che esercita un protettorato su Idlib – ha chiesto il cessate il fuoco, Russia e Iran hanno risposto di no. I bombardamenti su Idlib sono iniziati il giorno prima del vertice e sono continuati… Continua a leggere

Come funziona la Libia?

LA SEMPLICE VITA DEL SIGNOR AL KANI

Quello che segue è un racconto di fantasia con luoghi e nomi inventati.

Quando nel 2011 è scoppiato il casino contro Gheddafi, Abdel al Kani – figlio del capoclan della tribù dei Bharballa – era un ufficiale delle Forze di Deterrenza, con base… Continua a leggere

Cosa succede in Siria?

Iblid Erdogan
Durante l’attacco Russo-Siriano nella provincia sud-occidentale di Daraa, quando la parola “Idlib” sembrava essere un poco dimenticata, noi su Politeca scrivevamo questo articolo: (leggi l’articolo).  Ci ha senz’altro fatto piacere, dopo un po’ di tempo, leggere cose molto simili su altre testate giornalistiche.
Rifacciamo lo… Continua a leggere

Cosa sta succedendo in Iran ?

RuhaniLE PREMESSE

Il 14.07.2015 gli USA, la Russia, la Cina, la Gran Bretagna, la Francia e la Germania firmarono “l’accordo sul nucleare” con l’Iran.

L’acronimo dell’accordo è JPCOA (Joint Comprehensive Plan of Action)

L’accordo partiva dal 01.01.2016

COSA PREVEDE L’ACCORDO
L’Iran elimina completamente le riserve di uranio a medio arricchimento… Continua a leggere

NOTIZIE DAL MONDO – Cap. 7

IL VIETNAM A CASA VOSTRA

 

AFGHANISTAN:

Questa estate ha visto la più massiccia offensiva da parte dell’Emirato Islamico dell’Afghanistan (abituiamoci a chiamare così “I Talebani”). In particolare c’è stata la Battaglia di Ghazni. La battaglia è durata 4 giorni, l’Emirato ha attaccato in forze, ha quasi conquistato tutta la città che… Continua a leggere

Riflettiamo sulla Gestione delle Autostrade

Non c’è giorno in cui oramai non ci tocca dire che la politica sia ridotta a tifo calcistico.

Oggi la partita si gioca fra pro e contro Benetton. Assurdità, fuori da ogni logica, pura ideologia e pura propaganda che poco c’entrano con quello che è successo a Genova. Premettiamo… Continua a leggere

DIALOGO TRA UN RAZZISTA E UN ANTIRAZZISTA

A: Hai sentito Salvini?  dice che non c’è nessuna emergenza razzista. Non conosce vergogna.

B: Ho sentito, ma scusa, quale sarebbe questa emergenza razzista?

A: Come quale sarebbe? Non vedi che escalation di azioni razziste?

B: Io vedo un’escalation di articoli di giornale non di fatti, quelli ci sono sempre… Continua a leggere

Caro Matteo, ti scrivo

Caro Matteo era un po’ che non ti scrivevo, torno a farlo in un momento che è veramente critico, non solo per te, non solo per noi, ma per l’intero paese.

Io potrei mettermi qui a elencare gli errori che hai fatto, dire “Renzi ha fatto degli errori” ormai… Continua a leggere

NOTIZIE DAL MONDO – Cap. 6

YEMEN:

La coalizione saudita-emiratina ha attaccato gli Houti nel nord-ovest, a Sa’dah. Nei combattimenti è stata danneggiata un’importante struttura idrica, 10.500 persone non hanno più accesso all’acqua. Attaccare gli impianti idrici è uno dei tanti crimini di guerra che si compiono in Yemen. Si calcola che, dall’inizio della guerra,… Continua a leggere

ULTIMI POST

LE FINTE SCARAMUCCE DEI COMMEDIANTI AL GOVERNO

Sì, proprio come diceva Pirandello, “giuoco delle parti”, “ma non è una cosa seria”. Questa commedia che va in scena …
Leggi Tutto
congresso pd

PD – CONGRESSO : La guerra è iniziata

In casa Pd ormai è guerra dichiarata. La data del congresso non è ancora stata annunciata, c’è solo una dichiarazione …
Leggi Tutto

Alla scoperta di Jamal Khashoggi attraverso le sue proprie parole

Chi era Jamal Khashoggi? Nato alla Medina, Arabia Saudita, classe 1958. Rampollo di una famiglia importante, il nonno è stato …
Leggi Tutto

LEOPOLDA 9 – cosa ci si aspetta?

Un appuntamento importante, che si prevede essere più affollato dello scorso anno, qualora fosse fisicamente possibile. Le aspettative sono tante …
Leggi Tutto

NOTIZIE DAL MONDO

Alla scoperta di Jamal Khashoggi attraverso le sue proprie parole

Chi era Jamal Khashoggi? Nato alla Medina, Arabia Saudita, classe 1958. Rampollo di una famiglia importante, il nonno è stato …
Leggi Tutto
/

ARCHIVIO ARTICOLI

ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

GLI ARTICOLI PIÙ GETTONATI

  • Come un libro può aver causato il disastro italiano
    Chi sono questi due? Semplicemente due giornalisti che nel 2007 scrissero un libro entrato nella storia: LA CASTA. In teoria Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo non hanno alcuna colpa. In pratica sì, si portano sulle spalle una grande responsabilità, quella di aver dato il LA al degrado del paese. In teoria hanno solo scritto […]
  • LETTERA APERTA A ANDREA ORLANDO
    Carissimo Andrea, lo dico con sincerità, mi hai veramente deluso. Forse il fatto che eri sempre stato in silenzio, forse il fatto che non hai mai fatto nulla in vita tua che potesse provocare un dissenso, per il semplice fatto che non hai proprio fatto nulla, nonostante le innumerevoli cariche che hai avuto, insomma, che […]
  • Troppo facile vincere e poi passare la patata bollente a chi perde
    Le sceneggiate a cui stiamo assistendo in questi giorni sarebbero esilaranti se non fossero deprimenti per la loro meschinità. La pochezza di chi ha vinto raccontando balle agli elettori e adesso non sa che carte pigliare, quella dell’intero establishment dei media che ha pompato iniziative inaudite sia ai tempi del referendum che nell’ultima consultazione, e […]
  • CHI ODIA RENZI ?
      Un viaggio attraverso gli accadimenti degli ultimi due anni per scoprire cosa è cambiato nei sentimenti di alcuni Italiani verso il nostro attuale Premier. ROMA AI GRILLINI: COLPA DI RENZI? Durante le ultime amministrative si è detto più volte dovunque che la causa maggiore della perdita di Roma e Torino da parte del Pd […]