Privacy Policy
MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU

APPROFONDIMENTI

Povertà : tutta la verità sui dati Istat

Il primo dato che salta all’occhio è quello geografico. Riferito alle persone: sono 1.928.000 al nord, 771.000 al centro, 2.359.000 al sud. Notare, al centro sono diminuiti rispetto al 2016.

Quindi, il primato al sud, ma anche il Nord soffre. Naturalmente in termini percentuali rispetto al numero di residenti la… Continua a leggere

IL RANTOLO DI UN PARTITO

Non c’è un solo dato dei risultati elettorali di ieri che mi abbia sorpreso. Tutto era più o meno prevedibile, molti erano scontati.

A sorprendermi, sì perché sono duro, riesco ancora a sorprendermi, sono i commenti e le analisi all’amatriciana.

L’ASSURDO:

Comuni della Toscana che dopo 3 quarti di secolo… Continua a leggere

MI SPIACE MA NON CI STO, NON MI UNISCO AL CORO

Non ci sto a farmi dettare la scaletta dai media, si quei media che hanno dettato i titoli e il testo degli ultimi 5 anni convincendo l’80% degli Italiani. Gli stessi che hanno dettato i titoli contro Berlusconi facendolo governare indisturbato 20 anni.

Oggi sento dire: Salvini ha preso in… Continua a leggere

Tutta la verità sul decreto dignità

Lo avevamo detto che un Ministro del Lavoro che non ha mai lavorato in vita sua sarebbe stato un problema. Certo, potrebbe studiare, imparare, ma sembra proprio che non sia portato. Lui dopo 5 anni in Parlamento, a sentirlo parlare, sembra  che non si sia mai occupato di politica in… Continua a leggere

FACCIAMO CHIAREZZA SU CHI È IL MOVIMENTO

 

Sì cari amici perché la disinformatia si è costruita su due leit-motiv, con l’aiuto indiscriminato della quasi totalità dei Media:

  • Il Movimento ormai è autonomo
  • Il Movimento è di sinistra, gli elettori provengono dal PD

DUE BUFALE COLOSSALI!

Cominciamo dalla prima. Oggi a sentire i giornalisti, Di Maio è… Continua a leggere

Fact-checking, una nuova fabbrica di bufale in Tv

Se vado indietro con la memoria, non ricordo un Biagi, un Montanelli, un Bocca, un Ottone, addentrarsi in analisi di pura economia. Ogni giornale aveva l’addetto all’economia e quello era veramente esperto e poteva permettersi di entrare nei dettagli, ognuno dal suo proprio punto di vista.

Questo fino a un’epoca… Continua a leggere

BREVE STORIA DEI CANDIDATI DI CENTROSINISTRA

Ormai è la frase più ricorrente quando parli con esponenti e simpatizzanti della sinistra che si sente depositaria della verità, sia quella dentro sia quella fuori al Pd:

Ma voi avete candidato Casini a Bologna!

Già, i comunisti si rivolteranno nella tomba, ma visto che si erano già rivoltati… Continua a leggere

Lasciate in pace Enrico, non nominatelo a vuoto

Vi chiederete, come mai mi ricordo di Enrico, proprio oggi. Perché l’ho sentito nominare più volte in questi giorni, credo a sproposito.

“io vengo dal Pci, vengo da Berlinguer, io in questo Pd non mi riconosco più”. Una delle tante frasi, presa a caso. Il tema del giorno, imposto anche… Continua a leggere

BOSCHI IL CASO DELL’ANNO

Sta per finire la legislatura, chiuderà anche la Commissione Banche, e avrà vinto l’accozzaglia, perché di banche si è parlato pochissimo, del caso Etruria, che rappresenta l’1.5% del problema e della Boschi che non c’entra niente, si è parlato moltissimo.

La cosa sconvolgente però è l’entità del fuoco compatto e… Continua a leggere

Il Pd e il consenso della GGGEnte

Come ad ogni evento elettorale mi ritrovo, da solo come un cane a porre l’attenzione sempre sullo stesso argomento. I motivi del mancato o riposto consenso.

Ascolto i commentatori all’amatriciana, ascolto il popolo della sinistra che puzza di sinistra, quello che ha più leader che elettori, ma onnipresente e reboante… Continua a leggere

LAVORO: VERITÀ E IMPOSTURE

Nei giorni scorsi sono stato personalmente colpito dalle notizie date da alcuni media in merito a un rapporto della Fondazione Di Vittorio in relazione all’andamento del lavoro. Titoli nettamente negativi, in base ai quali chi li ascolta non può che pensare che i governi ultimi abbiano nettamente fallito in materia… Continua a leggere

Analogie tra il terrorismo nostrano e quello Islamico

C’era chi li chiamava “compagni che sbagliano”, c’era chi li chiamava “camerati che si fanno onore”, ma tutti noi li consideravamo semplicemente Pazzi.

C’è sempre un fattore esterno che crea emulazione e che fa breccia in persone fragili, disturbate, ma non esiste mai un denominatore comune nei terroristi… Continua a leggere

Chi è Online
Al momento non ci sono utenti online
Membri attivi di recente
ADRIANO AMATO
WEBMASTER
MASSIMO MINNETTI
Foto del profilo di STAFF
BRUNO MAZZARINO
ENRICO RICCIATTI
Avatar
PIERO GIORDANO
ARCHIVIO ARTICOLI
GLI ARTICOLI PIÙ GETTONATI