MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU

MARIO ROSSI

NOTIZIE DAL MONDO – Cap. 13

SE ANKARA DÀ UNA MANO ALL’ISIS…

SIRIA: due mesi fa circa le forze curde (SDF) appoggiate dalla coalizione a guida USA avevano iniziato il grande attacco per conquistare le ultime roccaforti urbane dell’ISIS in Siria. Una serie di villaggi e cittadine collocate sulla sponda est dell’Eufrate, ai confini tra Siria… Continua a leggere

NOTIZIE DAL MONDO – Cap. 12

 

FAKE-NEWS DI UN CERTO LIVELLO

Il 24 ottobre il Sole 24 ore ha pubblicato un articolo con il seguente titolo:

“Putin: pronti a comperare i BTP italiani”

Quello che è il quotidiano economico più diffuso a livello nazionale pubblica dunque una fake-news pro Cremlino. È un fatto. Spieghiamo perché… Continua a leggere

NOTIZIE DAL MONDO – Cap. 11

 

SIRIA:

Le premesse:

il 12 settembre scorso – a Sochi – Russia e Turchia firmano un accordo in 12 punti. Prevede una tregua nella provincia di Idlib, l’ultima rimasta in mano alle milizie dell’opposizione sunnita. L’accordo prevede che Russi e Siriani rinuncino ad invadere Idlib a patto che… Continua a leggere

NOTIZIE DAL MONDO – Cap. 10

SIRIA:

Il 17 settembre Russia e Turchia hanno stipulato un accordo che ha evitato all’ultimo momento una spaventosa guerra nella provincia di Idlib, ultimo bastione di resistenza al regime di Bashar Al-Assad. L’accordo prevede una zona demilitarizzata su una fascia di 15/20 km che circonda la provincia (vedi cartina).
I… Continua a leggere

NOTIZIE DAL MONDO – cap. 9

SIRIA: Abbattuto un aereo Russo.

C’è stato un attacco di bombardieri israeliani contro un deposito di armi destinate alle milizie filo-iraniane Hezbollah situato nel porto Siriano di Latakia. La contraerea Siriana ha reagito ed ha abbattuto per errore un aereo Russo Ilyushin Il-20 che passava da quelle parti. L’aereo… Continua a leggere

SIRIA: COLPO DI SCENA A IDLIB

Putin ha fermato il treno della guerra. Il suo secco “No” al cessate il fuoco richiesto dalla Turchia solo 10 giorni prima – nel vertice di Teheran – è diventato un “Sì”, dieci giorni dopo, al vertice di Sochi del 17 settembre tra lui ed Erdogan.
Sembrava ormai impossibile. La… Continua a leggere

11 settembre 2001 – 2018: UN BILANCIO

L’attacco agli Stati Uniti d’America dell’11 settembre 2001 ha avuto un indubitabile successo.

Ha avuto successo perché ha attirato verso il terrorismo jihadista un gran numero di giovani, provenienti principalmente dal mondo islamico ma non solo. La chiamata al martirio del fu-Califfato di Abu Bakr Al-Baghdadi ha avuto un riscontro… Continua a leggere

Notizie dal mondo – Cap. 8

 

 

SIRIA:

C’è stato il vertice Turchia-Russia-Iran per discutere dell’attacco a Idlib. La Turchia – che esercita un protettorato su Idlib – ha chiesto il cessate il fuoco, Russia e Iran hanno risposto di no. I bombardamenti su Idlib sono iniziati il giorno prima del vertice e sono continuati… Continua a leggere

Come funziona la Libia?

LA SEMPLICE VITA DEL SIGNOR AL KANI

Quello che segue è un racconto di fantasia con luoghi e nomi inventati.

Quando nel 2011 è scoppiato il casino contro Gheddafi, Abdel al Kani – figlio del capoclan della tribù dei Bharballa – era un ufficiale delle Forze di Deterrenza, con base… Continua a leggere

Cosa succede in Siria?

Iblid Erdogan
Durante l’attacco Russo-Siriano nella provincia sud-occidentale di Daraa, quando la parola “Idlib” sembrava essere un poco dimenticata, noi su Politeca scrivevamo questo articolo: (leggi l’articolo).  Ci ha senz’altro fatto piacere, dopo un po’ di tempo, leggere cose molto simili su altre testate giornalistiche.
Rifacciamo lo… Continua a leggere

Cosa sta succedendo in Iran ?

RuhaniLE PREMESSE

Il 14.07.2015 gli USA, la Russia, la Cina, la Gran Bretagna, la Francia e la Germania firmarono “l’accordo sul nucleare” con l’Iran.

L’acronimo dell’accordo è JPCOA (Joint Comprehensive Plan of Action)

L’accordo partiva dal 01.01.2016

COSA PREVEDE L’ACCORDO
L’Iran elimina completamente le riserve di uranio a medio arricchimento… Continua a leggere

NOTIZIE DAL MONDO – Cap. 7

IL VIETNAM A CASA VOSTRA

 

AFGHANISTAN:

Questa estate ha visto la più massiccia offensiva da parte dell’Emirato Islamico dell’Afghanistan (abituiamoci a chiamare così “I Talebani”). In particolare c’è stata la Battaglia di Ghazni. La battaglia è durata 4 giorni, l’Emirato ha attaccato in forze, ha quasi conquistato tutta la città che… Continua a leggere

NOTIZIE DAL MONDO – Cap. 6

YEMEN:

La coalizione saudita-emiratina ha attaccato gli Houti nel nord-ovest, a Sa’dah. Nei combattimenti è stata danneggiata un’importante struttura idrica, 10.500 persone non hanno più accesso all’acqua. Attaccare gli impianti idrici è uno dei tanti crimini di guerra che si compiono in Yemen. Si calcola che, dall’inizio della guerra,… Continua a leggere

PROSSIMA FERMATA: IDLIB

Nel maggio 2017, ad Astana, Iran, Russia e Turchia erano giunte a un accordo: in Siria venivano create delle aree di de-escalation.

Le zone di de-escalation non erano altro che zone controllate dai ribelli che i siriani non riuscivano a riconquistare. Chi vi scrive ha sempre pensato che la… Continua a leggere

WILAYAT KHORASAN – LE TESTE DELL’IDRA

Afghanistan, 25 gennaio 2015, l’ISIS dichiara ufficialmente la nascita di una nuova “Provincia”, situata a cavaliere tra le frontiere di Afghanistan e Pakistan: il Wilayat Khorasan.
I combattenti del W.Khorasan inizialmente provengono da alcune formazioni jahdiste pakistane che hanno giurato fedeltà ad Abu Bakr Al-Baghdadi.… Continua a leggere

NOTIZIE DAL MONDO – CAP. 5

 

SIRIA

Prosegue l’offensiva a sud-sud ovest del Paese. Nawa, una città di 100.000 abitanti che non si è arresa ai Russi, sta subendo in questo momento un bombardamento punitivo “alla siriana”. Nell’ultima fornitura di vietnam si era detto che il nome da segnarsi in agenda era Quneitra, la… Continua a leggere

NOTIZIE DAL MONDO – cap. 4

SIRIA:

Daraa, la spallata. Senza farla troppo lunga, sembrerebbe che nel governatorato di Daraa la Siria stia vincendo. Alcuni gruppi di ribelli, pare 11, non si sono arresi, nei quartieri di Daraa in mano agli insorti non si capisce se l’accordo di resa negoziato dai Russi con i ribelli sia… Continua a leggere

LO STATO TUAREG – VIETNAM DI SABBIA

Partiamo da una notizia di cronaca, una delegazione del Comando Interforze dell’Esercito Italiano doveva andare a Gath (Libia sud-ovest- confine con l’Algeria), pochi giorni fa. L’idea è di organizzare un centro di controllo a Gath che coordini 5 punti di osservazione sui confini sud della Libia, lì dove passano i… Continua a leggere

ULTIMI POST

MINNITI SI CANDIDA ALLA SEGRETERIA PD

Sono ormai mesi che il mondo renziano è in fermento, che parla di congresso, mentre Renzi non ne parla, che …
Leggi Tutto

No, Leu non va derisa, però …

Oggi un post mi ha fatto molto riflettere. Diceva che nessuno, del Pd o comunque di orientamento di centrosinistra, dovrebbe …
Leggi Tutto

PENSIONI, CHE FREGATURA …

La questione pensione rappresenta l’ennesimo esempio di come ci sia un’enorme differenza tra le promesse false e/o demagogiche e la …
Leggi Tutto

Gozi: “serve un nuovo movimento politico”

dobbiamo promuovere un nuovo movimento, aperto a tutti coloro che condividono senso dell’urgenza e nuova direzione, non chiedendo cosa hanno …
Leggi Tutto
NOTIZIE DAL MONDO

NOTIZIE DAL MONDO – Cap. 13

SE ANKARA DÀ UNA MANO ALL’ISIS… SIRIA: due mesi fa circa le forze curde (SDF) appoggiate dalla coalizione a guida …
Leggi Tutto
/
ARCHIVIO ARTICOLI
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
GLI ARTICOLI PIÙ GETTONATI
  • Come un libro può aver causato il disastro italiano
    Chi sono questi due? Semplicemente due giornalisti che nel 2007 scrissero un libro entrato nella storia: LA CASTA. In teoria Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo non hanno alcuna colpa. In pratica sì, si portano sulle spalle una grande responsabilità, quella di aver dato il LA al degrado del paese. In teoria hanno solo scritto […]
  • Quando un leghista sputtana il nostro paese
    Questo è il video cui  l'eurodeputato Ciocca si è vantato di aver difeso l'Italia.  Si toglie una scarpa e sporca il documento ufficiale di Moscovici. https://twitter.com/i/status/1054749403150475265 Abbiamo cercato in rete una parola di scuse o qualcosa di simile da parte del suo capo Matteo Salvini, ma niente, lui ha altro da fare. Non ci sono […]
  • LETTERA APERTA A ANDREA ORLANDO
    Carissimo Andrea, lo dico con sincerità, mi hai veramente deluso. Forse il fatto che eri sempre stato in silenzio, forse il fatto che non hai mai fatto nulla in vita tua che potesse provocare un dissenso, per il semplice fatto che non hai proprio fatto nulla, nonostante le innumerevoli cariche che hai avuto, insomma, che […]
  • Troppo facile vincere e poi passare la patata bollente a chi perde
    Le sceneggiate a cui stiamo assistendo in questi giorni sarebbero esilaranti se non fossero deprimenti per la loro meschinità. La pochezza di chi ha vinto raccontando balle agli elettori e adesso non sa che carte pigliare, quella dell’intero establishment dei media che ha pompato iniziative inaudite sia ai tempi del referendum che nell’ultima consultazione, e […]