Privacy Policy
MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU
MENUMENU

RIFLESSIONI

Errori di Renzi? parliamone seriamente

Ieri ho lanciato questa provocazione su un social per vedere poi l’effetto.

La mia curiosità non era dovuta al capire le motivazioni di chi parla di errori di Renzi in televisione dalla mattina alla sera, per quelli è colpa dell’ex Premier, il terremoto, la fame nel mondo, la nascita dell’Isis… Continua a leggere

Pd: appello ai militanti

In questi giorni si moltiplicano gli appelli all’unità del partito all’interno del Pd. L’argomento ha appassionato persino il Papa.

I dirigenti hanno il dovere di sbrigare questa formalità, ci mancherebbe, devono farlo.

Io, no, non ho doveri. Allora cerco di dire cosa penso, senza censure. Mi sento anche io di… Continua a leggere

FACCIAMO CHIAREZZA SU ROTTAMATI E ROTTAMATORI

Un affezionato lettore, Giorgio, in un post ci scrive questo commento:

Io mi soffermerei sull’operato di Renzi in tema di rottamazione, il suo cavallo di battaglia; questo termine per me è coinciso con D’Alema, D’Alema e basta. Per quanto il buon baffino mi sia stato antipatico in passato, imputo ora… Continua a leggere

ADESSO BASTA !

Caro Segretario, oggi fra le tante cose che hai detto, ne abbiamo annotata una che condividiamo, un’altra che ci lascia molto perplessi.

Hai detto : “Tutte le volte che si dice che “siamo il partito dei petrolieri o dei finanzieri un iscritto un volontario ha uno stranguglione” e… Continua a leggere

È UN BRUTTO MOMENTO PER QUESTO PAESE

Mai vista tanta confusione come in questo momento. Chi fa il tifo, come fossimo allo stadio e.. pro e contro, il momento è inopportuno. Sarebbe il momento di ragionare.

Avvoltoi e sciacalli sguinzagliati contro una preda che non è stata ancora catturata. Tanti ma tanti “utili idioti” che pensano di… Continua a leggere

TROPPA CONFUSIONE SUL REFERENDUM DELLA CGIL

Ho l’impressione che anche sull’esito della Consulta riguardante il Referendum della Cgil si stia facendo una gran confusione.

Non me ne meraviglio, perché il Referendum è già stato posto all’opinione pubblica in modo confuso, e la confusione viene dalla bufala con cui è stato presentato da Sindacati e Media il… Continua a leggere

PERCHÉ VEDO UNA NOTA POSITIVA NEL GESTO DI GIACHETTI

GIACHETTI

Lungi da me entrare nella diatriba, Giachetti ha fatto bene, Giachetti non si doveva permettere. Purtroppo per mia natura sono più appassionato alla sostanza che non alla forma.
E allora, proprio sulla sostanza vorrei tentare una riflessione su cosa ha voluto dire Giachetti, e poi magari tirare le conclusioni per capire se il gesto di Bobo sia stato un’inutile caduta di stile o non sia per caso stato utile per risvegliarci dal torpore. Continua a leggere

0
Condividi su:

MAI PIU’ CON QUELLA SINISTRA

MAI PIù

Scrivo queste due righe a titolo del tutto personale, so bene che non sono condivise da una parte del mio partito, e da tutti i miei amici.
Ma ribadisco, un NO netto. Io con questa sinistra, la sinistra da cui provengo e che è stata protagonista di tutta la mia… Continua a leggere

RENZI HA FATTO MALE A CONGELARE LE DIMISSIONI?

Naturalmente sappiamo bene che non poteva fare diversamente, il senso di responsabilità dello Stato deve sempre prevalere sull’interesse personale.
Proviamo comunque ad esaminare lo scenario immaginario e vediamo perché tutto sommato ci sarebbe piaciuto che le sue dimissioni fossero state presentate ieri stesso e rese irrevocabili.
La motivazione del Presidente della Repubblica è semplice, c’è la Legge di Bilancio che deve passare al Senato, siccome ci sarà ostruzionismo come sempre e nonostante tutto, serve un PdC che ponga la fiducia e la faccia passare. Continua a leggere

0
Condividi su:

SE RENZI VOLESSE AVREBBE LA VITTORIA GIÀ IN TASCA


Stamattina ho ascoltata Flavia Perina più volte dire: Renzi non può fare sia Renzi che Trump.
Tradotto, non può fare il Premier e contemporaneamente il demagogo populista.
Sinceramente è un po’ di tempo che la Perina mi sta facendo ricredere sulla stima che ho riposto in lei, stima relativa alla sua correttezza e intelligenza, non di certo alle sue idee politiche, sempre e comunque diverse dalle mie. Continua a leggere

0
Condividi su:

Perché la tesi per cui i populisti traggono vantaggio dal malessere economico è superata

Ieri sera ascoltavo il Professor Cacciari che spiegava i motivi del populismo nel mondo, dalla Brexit a Trump, da Le Pen a Grillo. Unica causa, il malessere economico e concludeva: chiunque abbia mai letto un libricino queste cose le sa. Mi permetto di dissentire dall’illustre filosofo. A volte i libricini portano fuori strada, se non si tiene conto che sono stati scritti magari un secolo fa o comunque in tempi in cui i problemi erano del tutto diversi da quelli odierni. Continua a leggere

0
Condividi su:
Chi è Online
Al momento non ci sono utenti online
Membri attivi di recente
ADRIANO AMATO
WEBMASTER
MASSIMO MINNETTI
Foto del profilo di STAFF
BRUNO MAZZARINO
ENRICO RICCIATTI
Avatar
PIERO GIORDANO
ARCHIVIO ARTICOLI
GLI ARTICOLI PIÙ GETTONATI